sabato 30 giugno 2012

Brunico

Anche quest'anno, per la terza volta consecutiva, il Pupo e io siamo andati per una settimana in un posto che ci piace molto: Lutago, in Sud Tirolo. Ve ne avevo già parlato in due blog: qui e qui. E' davvero una bella località, e ci troviamo benissimo nello stupendo Hotel Schwarzenstein. Quest'anno, però, a differenza della scorsa volta, abbiamo vinto la pigrizia (che c'invogliava a restarcene in albergo fra piscine, saune e spa) e abbiamo fatto qualche gita nei dintorni. In questo primo post (eh sì, ne seguiranno altri, mooolti altri...), vi voglio mostrare qualche scatto di Brunico.

Ecco come ci si è presentata la cittadina, appena riemersi dal mega-posteggio sotterraneo: una modernissima piazza del municipio, dalle linee essenziali, spaziosa
e vivace, ovviamente (c'è forse bisogno di dirlo?) pulitissima!


Ma fatti pochi passi si arriva all'antica porta della città,
che introduce al vecchio centro.


Ed ecco qui qualche foto della via principale che comincia dalla porta: una bella infilata di case colorate che si affacciano su una strada lasticata alla perfezione, qualche dehors, una graziosa piazzetta, molte bici e niente automobili (e nella prima foto, in basso a destra, niente meno che il Pupo, immortalato a tradimento).


Per la via abbiamo visto qualche bella insegna di ferro battuto; come potevo non fotografare quella che raffigura un bretzel, panino di cui sono ghiottissima?

 

Ma ci sono anche dei negozietti interessanti, 
con delle vetrine piene di belle cose. 

 
E poi le mie solite amatissime finestre frivole...


... i bovindi...


... i portoni...


... i balconi di legno.


Brunico ha anche un bel castello, che domina la città dalla cima di una collinetta; purtroppo non siamo riusciti a visitarlo, ma c'erano già così tante cose de vedere...


... fra cui un bel micione pacioso, un modello ideale data la sua assoluta immobilità! D'altronde, perché avrebbe dovuto agitarsi? Se ne stava a sonnecchiare in un delizioso giardinetto vicino al fiume, pieno di verde e di fiori: beato lui!


Bene, per ora dal Sud Tirolo è tutto; ma tornerò presto con tante foto di altre belle località. Spero che questi «sprazzi» della mia vacanza vi siano piaciuti.
Ciao!

domenica 24 giugno 2012

Pizza mediterranea alle melanzane


Dopo il post con le istruzioni per fare una melanzana all'uncinetto (che potete trovare qui), continuiamo in tema melanzane con una ricetta secondo me strepitosa quanto a semplicità, rapidità di esecuzione e soprattutto... bontà! Mi sono ispirata a una ricetta tratta da Cotto e mangiato di Benedetta Parodi (che se non c'era bisognava inventarla), e il risultato mi è proprio piaciuto (e anche al Pupo ghiottone!). La differenza, a parte qualche variazione nelle quantità, è che Benedetta la fa a mo' di torta, mentre io ho pensato di trasformarla in una pizza.


Ingredienti

• 250 g di melanzane (anche grigliate surgelate)
• 2 mozzarelle
• 200 g di pomodorini ciliegini
• 50 g di grana grattugiato
• 1 confezione di pasta sfoglia rotonda pronta
• olio extravergine d'oliva
• timo (o basilico)
• sale e pepe

Grigliate le melanzane (in questo post spiegavo come faccio io per grigliarle); se invece usate quelle surgelate, è presto fatto! Poi tagliate a dadini melanzane, mozzarelle e pomodorini. Mettete i dadini in una ciotola e conditeli con un po' d'olio, sale, pepe, timo (o basilico spezzettato) e grana grattugiato. Mescolate bene. Stendete la pasta sfoglia (con la sua carta da forno) sopra una teglia e arricciate un poco i bordi in modo che siano leggermente rialzati (per non far scappare la mozzarella quando si scioglierà). Bucherellate la pasta e versateci sopra il composto. Infornate a 180° per 30-45 minuti.
Sentirete che bontà!

mercoledì 20 giugno 2012

Melanzana all'uncinetto

Visto che è la stagione giusta, ecco una melanzana amigurumi, da confezionare all'uncinetto. Ho tradotto le istruzioni da questo sito.



MELANZANA
Con il porpora, lavorare 2 cat (o un anellino magico).
Giro 1: 6 mb nella prima cat (o all'interno dell'anellino magico). Mettete un segnamaglie nella prima maglia di ogni giro; rimuovetelo man mano che un giro è completato.

Giro 2: 2 mb in ogni maglia (12 maglie).
Giro 3: *2 mb in una maglia, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (18 maglie).
Giro 4: *2 mb in una maglia, 1 mb in ciascuna delle 2 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (24 maglie).
Giro 5: *2 mb in una maglia, 1 mb in ciascuna delle 3 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (30 maglie). 

Giri 6 -14: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (30 maglie). 

Giro 15: *1 dim, 1 mb in ciascuna delle 8 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (27 maglie). 

Giro 16: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (27 maglie). 

Giro 17: *1 dim, 1 mb in ciascuna delle 7 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (24 maglie). 

Giro 18: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (24 maglie). 

Giro 19: *1 dim, 1 mb in ciascuna delle 6 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (21 maglie). 

Giro 20: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (21 maglie). 

Giro 21: *1 dim, 1 mb in ciascuna delle 5 maglie successive*, ripetere da * a * tutt'intorno (18 maglie). 

Giri 22-24: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 maglie).

Imbottire.
Giro 25: *1 dim, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (12 maglie). 

Giro 26: *1 dim * tutt'intorno (6 maglie). 

Fermare e tagliare il filo.

PICCIOLO
Con il verde, lavorare 2 cat (o un anellino magico). 

Giro 1: 6 mb nella prima cat (o all'interno dell'anellino magico). Mettete un segnamaglie nella prima maglia di ogni giro; rimuovetelo man mano che un giro è completato. 

Giri 2-4: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (6 maglie). 

Giro 5: 2 mb in ogni maglia (12 maglie).

Giro 6: *2 mb in una maglia, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (18 maglie). 

Giro 7: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 maglie). 

Giro 8: *1 mb in una maglia, 1 mma nella maglia successiva, 2 ma nella maglia successiva, 1 mma nella maglia successiva, 1 mb nella maglia successiva, 1 mbss nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (21 maglie). 

Fermare e tagliare il filo.

ASSEMBLAGGIO 

Cucire il picciolo in cima alla melanzana. Fermare e tagliare il filo.

ABBREVIAZIONI
mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; mma = mezza maglia alta; ma = maglia alta; cat = catenella; dim = diminuzione (si lavorano due maglie insieme).

mercoledì 13 giugno 2012

Come si raddrizza una giornata partita storta

Ciao a tutti. Ieri io e il Pupo abbiamo deciso, dopo attenta pianificazione, di fare gli incoscienti e prenderci un giorno di vacanza per visitare il parco del castello di Racconigi.


Lo conoscete? Si trova nel Cuneese, e da fuori è spettacolare; il parco dovrebbe essere all'altezza. Dico «dovrebbe», perché purtroppo ieri non siamo riusciti a vederlo. Siamo partiti da casa che sembravamo Totò e Peppino quando vanno a Milano: avevamo zaini, bottigliette d'acqua, k-way, berrettini; neanche avessimo dovuto scalare l'Everest. Arriviamo a Racconigi, posteggiamo davanti al castello (per fortuna il parcheggio era gratuito), ci prendiamo un caffè in un bar e via, pronti per la visita! Ma, arrivati davanti alla biglietteria, ecco l'orrida sorpresa: un cartello con su scritto «Il parco oggi resterà chiuso per motivi di sicurezza». Cooosa?? Ma perché?? Ebbene, ci hanno spiegato che, dato il temporale della notte precedente, non si fidavano a far entrare i visitatori. Mah... E come faranno sulle isole borromee del lago Maggiore, che son sempre aperte? Che delusione! Erano anni che volevo vedere quel parco! A quel punto il barometro della giornata sembrava volgere verso il triste-tendente-al-desolato. Ma poi per fortuna il Pupo, sempre pieno d'iniziative, mi ha proposto di non arrenderci, rimontare in macchina e andare alla volta di Savigliano, altra bella località del Cuneese, che ci eravamo ripromessi di visitare prima o poi; e da già che distavamo una quindicina di chilometri, perché non farlo ora? E così, scattato un paio di foto al castello di Racconigi da fuori, siamo ripartiti, zainetti e tutto.
(Guardate che cosa spunta sopra il castello. He sì, un aspetto curioso e poetico al tempo stesso di Racconigi è che sopra il castello fanno il nido le cicogne, e in questo periodo hanno pure i piccoli, così si possono vedere le mamme e i papà che nutrono i piccini: che dolcezza!)


Ma torniamo a Savigliano, una cittadina proprio bella: c'è una stupenda piazza medievale, ieri particolarmente vivace per via del mercato ortofrutticolo.




Poi, gironzolando a caso per le vie del centro, abbiamo scovato dei palazzi veramente grandiosi, nascosti fra case decisamente più modeste, il che creava un contrasto piuttosto inusuale.




A Savigliano è impossibile bagnarsi se piove (a saperlo non portavamo i k-way!), perché è piena di portici, alcuni molto ben tenuti, altri un po' meno, ma comunque tutti affascinanti.



E qua è là, ogni tanto, spunta un particolare pittoresco,
come una fontanella...


... una piazzetta defilata...


... una pasticceria vecchio stile.


Insomma, vagando senza meta per piazze e vie, come adoro fare, la giornata è decisamente migliorata rispetto al deludente incipit. E per finire in dolcezza, guardate che meravigliosa rivista mi ha regalato il Pupo?


Aspettatevi nuovi lavori all'uncinetto da parte mia, dunque:
ora ho schemi per un anno intero!

venerdì 8 giugno 2012

Girelle pizzottelle


Un post del meraviglioso e golosissimo blog http://www.sugarblissparties.blogspot.it/ (pieno di squisitezze che sono un incanto per gli occhi, oltre che di sicuro una prelibatezza per il palato) mi ha ispirato e mi ha fatto venire voglia di provare una nuova ricetta «di mia invenzione». In realtà credo che in internet ci siano parecchie spiegazioni di salatini a spirale alla pizza, ma io ho voluto fare di testa mia e ne ho pensata una tutta da sola, anche sulla scorta delle chioccioline di sfoglia ai carciofini che avevo preparato tempo fa. Le girelle pizzottelle sono semplicissime.
Occorrono:

• 1 confezione di pasta sfoglia pronta e stesa rettangolare
• 1 lattina piccola (210 g) di passata di pomodoro
• 1 mozzarella
• sale
• erbe aromatiche a piacere (io ho usato timo, origano e basilico del mio balcone; a proposito, ve li presento in una foto di quando erano ancora giovani)


In una ciotola si versa la passata di pomodoro e la si mescola con il sale e le erbe aromatiche. Si distende il rotolo di pasta sfoglia sulla sua carta da forno. Lo si spalma con la passata, cercando di non andare troppo vicino ai bordi. Si cosparge di mozzarella strizzata e tagliata a pezzettini piccoli piccoli. Si arrotola la sfoglia (un po' di pomodoro uscirà dai bordi, è inevitabile) e si chiude come fosse una caramella nella carta da forno. Si mette per 20-30 minuti in freezer. Si toglie dal freezer, si scarta e si taglia il rotolo a fette spesse 1-2 cm. Si dispongono le fette su di una teglia foderata di carta da forno e s'inforna per una mezz'ora, o comunque finché non saranno belle abbronzate (beate loro: quest'anno, con 'sta pioggia, altro che abbronzatura!).

mercoledì 6 giugno 2012

Ciambella amigurumi


Pronte per la prova bikini? No?! Dunque siete a dieta e avete carenza di dolci?
Allora questa dolce ciambella dieteticissima fa per voi. Eccovi le istruzioni:

Ciambella
Con il filo beige.
12 cat.
Giro 1: Chiudete ad anello le 12 cat con una mbss. 2 mb in ogni cat (24 maglie).
Giro 2: *2 mb in 1 maglia, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (36 maglie).
Giri 3-12: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (36 maglie).
Giro 13: *dim, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (24 maglie).
Giro 14: dim tutt'intorno (12 maglie).
Tagliare e fermare il filo.

Guarnizione
Con il filo marrone (o di un colore che volete voi).
12 cat.
Giro 1: Chiudete ad anello le 12 cat con una mbss. 1 mb in ogni cat (12 maglie).
Giro 2: Prendendo solo l'asola posteriore, 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (24 maglie).
Giro 3: Prendendo solo l'asola posteriore, *2 mb in 1 maglia, 1 mb nella maglia successiva*, ripetere da * a * tutt'intorno (36 maglie).
Giri 4-6: Prendendo solo l'asola posteriore, 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (36 maglie).
Giro 7: *1 mb, 1 mbss, 1 mb, 1 mma, 2 ma, 1 mma*, tutt'intorno.
Tagliare e fermare il filo.

Assemblaggio
Cucire il primo giro della ciambella all'ultimo giro, riempiendolo di kapok.
Per decorare la guarnizione, ricamate con del filo in un colore contrastante oppure cucite delle perline lunghe, a mo' di codette.
Cucite la guarnizione alla ciambella.
Se volete, potete attaccare alla ciambella un anello portachiavi.


Abbreviazioni
cat = catenella
mbss = maglia bassissima
mb = maglia bassa
mma = mezza maglia alta
ma = maglia alta
dim = diminuzione (si lavorano insieme 2 maglie)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...