sabato 20 ottobre 2012

Fagottini di sfoglia alle mele


Ecco un'altra ricetta facilissima! Ieri mi sono guardata intorno in cucina e ho visto che avevo mele, uvetta, pinoli, zucchero, cannella e un rotolo di pasta sfoglia: insomma, c'era tutto l'occorrente per un bello strudel. Ma poi mi sono detta: perché non fare invece dei ministrudel, dei fagottini individuali, più graziosi e pratici dello strudel, che a volte non è tanto semplice da affettare? Ecco qua il risultato. Che ne dite? Sono carini, vero? Ed erano (notate il tempo passato) anche proprio buoni; d'altronde, con la frutta cotta con zucchero e cannella non si può sbagliare.

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
4 mele
uvetta q.b.
pinoli q.b.
cannella in polvere q.b.
3 cucchiai abbondanti di zucchero di canna
1 cucchiaio di pangrattato (o 3 amaretti duri sbriciolati, che danno un sapore tutto speciale)
1 noce di burro

Togliete il torsolo e sbucciate le mele; tagliatele a dadini e mettetele in una ciotola (per evitare che ossidino, versateci del succo di limone). Aggiungete l'uvetta sultanina (se volte, ammollatela qualche minuto in acqua tiepida), il pangrattato, lo zucchero e la cannella. Sciogliete il burro in una pentola e tostate leggermente i pinoli; poi versate il misto con le mele nella pentola e lasciate cuocere qualche minuto finché il tutto non diventi morbido. Lasciate intiepidire. Intanto srotolate la pasta sfoglia e ritagliate 6 quadrati. Al centro di ciascun quadrato mettete un paio di cucchiaiate del misto di mele e chiudetelo piegando verso il centro i 4 angoli. Non è necessario saldare benissimo il fagottino, perché il ripieno non tende a scappare. Disponete i 6 fagottini su una teglia rivestita di carta da forno e infornate per 20 minuti o comunque finché la pasta sfoglia non sia bella dorata. Sfornate e, se volete, cospargete i fagottini di zucchero a velo. Occhio a non buttarvici a pesce come abbiamo fatto io e il Pupo, perché il ripieno è incandescente!!!

lunedì 15 ottobre 2012

Biscotti con l'uvetta


Questi biscotti sono una meraviglia, perché si preparano in un battibaleno, sono facili, necessitano di ingredienti che in genere in casa si hanno sempre e vengon buonissimi! Inoltre, dato che si impastano con le mani e non con cucchiai o mixer, sono molto indicati per le piccole cuoche (o i piccoli cuochi) in erba, che «pasticciando» riusciranno a preparare degli ottimi biscotti per la loro merenda. Detto tra noi, anch'io – che non sono più tanto «piccola» – mi sono divertita a farli... e a mangiarli di merenda!


Ingredienti

100 g di farina
80 g di uvetta sultanina
60 g di burro ammorbidito
50 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito
la scorza di 1 limone
una grattata di noce moscata (facoltativo)

Preparazione
Scaldate il forno a 180 gradi. Mettete in ammollo in acqua tiepida l'uvetta. In una terrina impastate con le mani la farina, il lievito, il burro, lo zucchero, la scorza di limone e la noce moscata. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, aggiungete l'uvetta strizzata e mescolate ancora per amalgamare bene. Ora, con le mani prendete un po' d'impasto e fatene una pallina grande più o meno  come una noce, sciacciatela leggermente e disponetela sopra una teglia rivestita con carta da forno. Con le quantità che vi ho dato dovrebbe venire una decina di palline (e di biscotti!). Infornate a 180 gradi  per 13-15 minuti, non di più perché devono rimanere morbidi dentro e «sbriciolosi» fuori.


Impossibile sbagliare con una ricetta così facile. La prossima volta che farò questi biscotti, voglio provare a modificarli leggermente in senso «pandolce genovese», cioè mettendo oltre all'uvetta anche canditi, pinoli e anice. Ah, non vi preoccupate se all'inizio l'impasto sembra troppo «farinoso»: lavoratelo con le mani e vedrete che diventerà morbido. Questa ricetta viene da un blog stupendo, che mi ha incantata per vari giorni: me lo sono guardato tutto! Si chiama Attic 24 e, soprattutto se siete amanti dell'uncinetto, ve lo consiglio caldamente.

Buona merenda!


domenica 14 ottobre 2012

Funghi amigurumi – parte 3:
istruzioni per lo champignon

Evviva! Il mio router funziona di nuovo alla perfezione! In realtà non era lui a essere rotto, per fortuna, bensì semplicemente il cavo di alimentazione, che ho sostituito; ora eccomi di nuovo qua sul blog! E allora, come promesso, ecco qui le spiegazioni per fare all'uncinetto un fungo champignon. Le ho tradotte dall'inglese e leggermente modificate da questo blog. Se volete farvi tutto un bel cestinetto autunnale di funghi, qui trovate le istruzioni per il fungo velenoso (rosso coi pallini bianchi) e qui quelle per il porcino.

Cappello:
Con il beige, fate un anellino magico (qui il tutorial),
1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 5: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giro 6: [1 mb x 4 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (36 mb)
Giro 7: [1 mb x 5 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (42 mb)
Giri 8-14: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (42 mb)
Giro 15: [1 mb x 5 volte, 1 dim] tutt'intorno (36 mn)
Giro 16: [1 mb x 4 volte, 1 dim] tutt'intorno (30 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo lasciandolo lungo.

Gambo:
Con il bianco, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 5: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giri 6-8 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (30 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo.

Iniziate a cucire il gambo al cappello, imbottite bene, terminate la cucitura.

Abbreviazioni: mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; dim = diminuzione
(si lavorano insieme due maglie, vedi qui).

giovedì 11 ottobre 2012

Un bellissimo regalo!


Ciao a tutti! Approfitto di questo momento in cui il mio router funziona (da qualche giorno fa i capricci) per scrivere un piccolo post. Volevo mostrarvi il bellissimo regalo che mi ha fatto il Pupo per festeggiare le 100.000 visite su questo blog: non è un pensiero fantastico? Quindi un grazie anche a voi che mi avete visitato... Ecco qua il regalo: sette magnifici gomitoli della Rowan, in lana misto merinos e alpaca con un po' di acrilico. Guardate che colori, perfetti per l'autunno! Il Pupo ha preso coraggio a due mani ed è entrato in un nuovo negozio di lane e filati vicino a casa mia: se siete di Torino ve lo consiglio, perché è una specie di paradiso per chi ama uncinettare e sferruzzare. La proprietaria, poi, è molto molto gentile: l'ho conosciuta il giorno dopo aver ricevuto il regalo, perché volevo comprarmi un contagiri (oggetto di cui fino a poco tempo prima non conoscevo l'esistenza: ma come ho potuto farne a meno per tutto questo tempo??). Il negozio si chiama Wool Crossing, e qui trovate il sito. Poi sono andata da Tiger, dove ho trovato dei ferri da maglia della misura giusta, di bambù, per 1 euro; mi sono scaricata qualche modello di sciarpa, e ora devo solo scegliere la disposizione dei colori. Immagino che ne verranno due sciarpe. Non vedo l'ora di cominciare a sferruzzare, anche se non sono per nulla brava: vi terrò aggiornati sui miei progressi!

Wool Crossing, via Michele Buniva 9, 10124 Torino
tel. 0112630927
dal martedì al giovedì dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 20
venerdì e sabato dalle 11 alle 20

martedì 2 ottobre 2012

Funghi amigurumi – parte 2:
istruzioni per il fungo porcino

Come promesso nel post precedente, dove ho pubblicato le istruzioni per il fungo velenoso, ecco qua invece lo schema per il porcino (preso da qui).

Cappello:
con il marrone, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 mb)
Giro 5: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 6: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giro 7: [1 mb x 4 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (36 mb)
Giri 8-10: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (36 mb)
Giro 11: [1 mb x 4 volte, 1 dim] tutt'intorno (30 mb)
Giro 12: [1 mb x 3 volte, 1 dim] tutt'intorno (24 mb)
Giro 13: [1 mb x 2 volte, 1 dim] tutt'intorno (18 mb)
Giro 14: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (42 mb)
Imbottite, fermate e tagliate il filo.

Gambo:
con il beige, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giri 5-9: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (24 mb)
Giro 10: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Gir1 11-15: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 mb)
Imbottite, fermate e tagliate il filo, lasciandolo lungo.

Cucite il gambo al cappello.

Abbreviazioni: mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; dim = diminuzione (si lavorano insieme due maglie).

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...