giovedì 21 novembre 2013

La torta «magica»


Da quando, grazie al mitico libro di Benedetta Parodi Cotto e mangiato, ho scoperto di riuscire a fare i dolci (c'è stato un tempo in cui non osavo nemmeno provarci!), ogni settimana mi lancio in qualche impresa dolce-burrosa.
In rete ho visto che imperversa la «torta magica», e così mi son detta: «Perché no? Proviamo a farla!». Fra l'altro, dato che ho tre belle pollastrelle assai produttive, questo tipo di torta, che prevede ben 4 uova, è proprio l'ideale per smaltire qualcuno dei molti ovetti che ho sempre in frigo.
Ma cos'ha di «magico» questa torta? La consistenza. Infatti, durante la cottura la torta magica formerà tre strati di consistenze diverse, ma con lo stesso gusto, in questo caso alla vaniglia. Il primo strato, quello che fa da base, avrà una consistenza più solida, molto simile a quella del flan. Lo strato centrale sarà morbido e leggermente gelatinoso come un budino, mentre il terzo strato sarà simile a un soffice pan di Spagna.
Fra le tante ricette che si possono reperire on-line, ho optato per quella di Giallo Zafferano.


Ingredienti

• 115 g di farina
• 150 g di zucchero semolato
• 500 ml di latte fresco intero caldo
• 4 uova a temperatura ambiente
• 125 g di burro fuso freddo
• 1 pizzico di sale
• 1 cucchiaio di acqua fredda
• 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
• 1 cucchiaino di succo di limone
• q.b. di zucchero a velo


Fondete il burro in un pentolino, versatelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente. Dividete gli albumi dai tuorli e versate i tuorli a temperatura ambiente in una ciotola, in cui aggiungerete lo zucchero. Montate i tuorli con lo zucchero finché il composto non diverrà chiaro e spumoso. Sempre sbattendo, unite ai tuorli con lo zucchero anche un cucchiaio di acqua e un cucchiaio di estratto di vaniglia. Aggiungete un pizzico di sale e il burro fuso raffreddato, quindi continuate a sbattere. Setacciate la farina all’interno del composto e amalgamate; nel frattempo mettete a scaldare il latte in un pentolino. Quando il latte si sarà leggermente intiepidito, unitelo al composto e lasciate incorporare per circa 1 minuto. Montate a neve non troppo ferma gli albumi, unendo il succo di limone quando gli albumi saranno diventati chiari, in modo da stabilizzare il composto. Incorporate delicatamente gli albumi montati a neve al resto del composto e amalgamate fino a ottenere un impasto piuttosto liquido.
Imburrate una teglia quadrata di 20x20 cm o rettangolare e foderate sia il fondo che i bordi con la carta forno (qui trovate una spiegazione un po' da maniaci su come foderare una tortiera, che però in questo caso è utile). Versate il composto nella teglia imburrata e foderata e infornate in forno statico preriscaldato a 150° per circa 80 minuti, finché la superficie della torta non risulterà ben dorata; se usate un forno ventilato, cuocete a 130° per 70 minuti.
Una volta cotta la torta, estraetela dal forno e lasciatela raffreddare completamente a temperatura ambiente, dopodiché ricopritela con una velo di pellicola e ponetela in frigo per almeno 2 ore. Quando la torta si sarà compattata, sformatela dalla teglia e tagliatela a cubotti, che spolverizzerete con lo zucchero a velo.


8 commenti:

  1. Mmmmm, è fantastica questa torta, l'ho preparato anch'io tempo fa e adesso che la guardo mi viene l'acquolina in bocca, la devo assolutamente rifare perchè è buonissima!
    Ciao ^_^ Gabry

    RispondiElimina
  2. mi piacciono tanto queste torte, devo provare la tua ricetta....buonissima!
    buona giornata simona

    RispondiElimina
  3. Si vede che è buonissima !! Proverò a farla, grazie !!!

    RispondiElimina
  4. Devo provare... sembra una buonissima idea!! ;)
    un bacio

    RispondiElimina
  5. non credo che a me riuscirà con i tre strati ma magari ci posso provare ugualmente
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. OMG!!! Fame fame fame! Non si possono vedere queste cose a quest'ora!!! Bravissima!

    RispondiElimina
  7. Ecco è proprio ora della merenda, e andrebbe anche bene come dolcetto insieme al thé.
    Non mi ero mai imbattuta in questa torta magica, dovrò ricordarmi di provarla (anche a me piace pasticciare).
    Ciao
    Tiziana

    RispondiElimina
  8. Ma dai , che bella torta !!! Mi piace perchè penso che sia una di quelle torte che sorprende....non l'ho mai fatta e mi stampo la ricetta .... Grazie Lauretta , io adoro i dolci e quando trovo qualche novità non resisto , la devo provare...........

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...