sabato 6 luglio 2013

Come ti faccio il restyling
di un mobile Ikea

Oggi vi voglio mostrare come ho «ritoccato» un carrello (per altro bruttino) comprato all'Ikea. Se è bruttino, perché l'hai comprato?, chiederete voi. E la vostra domanda è lecita. Il fatto è che, nella nuova casa in campagna, la cucina già c'era e io e il Pupo (che odiamo gli sprechi) non abbiamo voluto cambiarla, dato che era in ottime condizioni. Però era un po' piccola, praticamente senza piani di lavoro; e poi abbiamo una quantità industriale di pentole, padelle e pignatte varie che in quei pochi pensili proprio non ci stavano: bisognava assolutamente aumentare lo spazio, contenitivo e di lavoro. Ma di mobili singoli, free-standing, delle dimensioni che ci servivano non se ne trovavano. Così abbiamo ripiegato su mamma Ikea, che da sempre aiuta chi s'aiuta: ed ecco che la scorsa settimana è arrivato in casa Pupi il carrello Förhöja. Soprassediamo sul nome, che è meglio. Le dimensioni sono ottimali, il piano di lavoro è abbastanza grande e finalmente abbiamo due cassetti e due ripiani in più dove riporre la nostra attrezzatura da cucina di grand hotel. Però... però l'idea di lasciare le nostre pignatte all'aria, e soprattutto alla polvere, non ci andava, e così oggi ho cucito un bel vestitino al nostro carrello, cioè ho cucito dei pannelli usando la stoffa Emmie Rand sull'azzurro e beige (fra l'altro, questa stoffa Ikea già l'avevo usata per fare delle presine e la tenda della cucina, che fanno pendant) e li ho fissati sui lati del carrello e sul davanti a mo' di tendina. Ecco il prima e dopo del nostro mobile.
Che ve ne pare? Ora non ci resta che riempirlo di padelle. A completare il pendant cromatico, sotto il lavandino c'è anche un tappetino con la stessa fantasia della stoffa, sempre di mamma Ikea, così è tutto in tinta. Sì, lo so: le piastrelle non sono in tinta e sono orrende, ma con tutti i lavori che già abbiamo dovuto fare in questa casa, abbiamo chiuso un occhio e ce le siamo tenute. Magari un domani tornano di moda.  ;)

5 commenti:

  1. ahahah ... vero, fra qualche anno torneranno di moda... ma che importa se proprio ora non sono come ti piacerebbero?! Già avere una casa di campagna è una fortuna non da poco...
    Annamaria

    RispondiElimina
  2. Hai fatto proprio un bel lavoro , brava Laura !! Un bacione.

    RispondiElimina
  3. guarda l'idea delle tendine la trovo perfetta mi sono sempre piaciute, lavoro eccellente!!! Un bacione e buona serata!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...