domenica 13 ottobre 2013

Provati per voi: birreria Ludwig Stube

Ciao a tutti. Eccoci di nuovo alla rubrica Provati per voi, in cui vi recensisco ristoranti, hotel, locali, negozi e così via.
Sarà perché comincia a far freddino, ma in questo periodo ho sempre fame, così qualche sera fa io e il Pupo siamo andati a cena in un posticino poco distante da dove abitiamo, la Ludwig Stube di San Sebastiano Po, in provincia di Torino.
Ci siamo andati perché adoriamo la cucina tedesca «di base», e cioè knoedel, spaetzle, wuerstel, stinco, patate, bretzel, crauti, senape, strudel, sacher e mille altri piatti sostanziosi tipici dell'area germanofona, per non parlare dalla birra! Io sono una fan della weissbier, fresca, schiumosa, una vera prelibatezza. E così, come vi dicevo, abbiamo voluto provare questa birreria.



Purtroppo sono rimasta un po' delusa perché mi aspettavo (come dicevano le recensioni che avevo letto on-line) le cameriere con i vestiti simil-bavaresi e la musica «tedesca» (qualunque cosa ciò possa significare...). Comunque, la musica non era tedesca ma erano le solite canzonette banali e fastidiose della radio, e le cameriere erano vestite normalmente; però erano gentili. L'ambiente è carino, arredato con molto legno, e sa in effetti un po' di gasthaus. Il posto si presta sia per le coppiette che per le famiglie con bambini.


Ma veniamo al menu. Anche qui, piccola delusione: non c'erano gli knoedel, i canederli! Un vero peccato, perché io ne vado matta e fanno molto Germania. Invece, lo stinco ci sarebbe anche stato, ma era finito, sig! Così ho ripiegato sulla fetta spessa di prosciutto di Praga alla griglia, accompagnata da uovo, crauti, patate al forno e senape; era molto buono, e le patate meritano una menzione speciale. Come primo, ho ordinato gli spaetzle, ma anche qui una delusione (la più cocente della serata): mi han portato un piatto di normalissima pasta corta, di quella che in certi posti spacciano per trofie; qui l'han spacciata per spaetzle. La cosa è molto strana, visto che gli spaetzle li vendono in moltissimi supermercati, fra cui anche il Crai che dalla Ludwig Stube disterà 10 chilometri! Va be', pazienza. Devo almeno ammettere che era un buon piatto di pasta ai quattro formaggi, e lo dico io che non amo molto la pasta. Il Pupo invece ha preso un tagliere di affettati e formaggi (più piemontese che tedesco) e a seguire il tris di wuerstel con patate fritte.




Le porzioni sono molto grandi, quindi a malincuore ho rinunciato al dolce; peccato, perché c'erano strudel, sacher eccetera. La birra weiss era buona. Quindi, a parte alcune piccole delusioni, è un posto assai valido e ci torneremo di sicuro per provare altri piatti: infatti, sul menu ci sono tantissime cose molto interessanti, come le «spadellate»; e poi voglio assolutamente provare lo stinco. I prezzi non sono bassissimi, come potete vedere dalle foto del menu che vi ho allegato, ma considerato che le porzioni sono generose è difficile spendere più di 50 euro in due, birre incluse.


Consigliato se vi piace la cucina tedesca sostanziosa (e se non siete vegetariani).
Ciao!

Ludwig Stube
via Casale 49, San Sebastiano Po (Torino)



6 commenti:

  1. ma quante cose buone!grazie per le informazioni!baci simona

    RispondiElimina
  2. uauuuuuuuuuuu che bellissimi anzi buoni piatti
    ciao Giuliana

    RispondiElimina
  3. Fa venire l'acquolina in bocca!!!!
    Peccato che sono un po' fuori zona!!
    Grazie x il premio.
    Buona giornata!! Dalisa

    RispondiElimina
  4. Gnam mi stai facendo venire fame!! Io adoro le birrerie :)
    un bacione!

    RispondiElimina
  5. Uuuuuuh! Quante cose ispiranti!!!! Fame fame fame!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...