mercoledì 18 maggio 2011

Torta salata con porri e peperoni

Perdinci, che giornata! Va bene che sono ancora in campagna, e qui tutto mi pare più bello; però oggi ho davvero lavorato senza posa: morale, sono sempre rimasta chiusa in casa a correggere un noiosissimo libro, che nemmeno la campagna è riuscita a migliorare. Meno male che nel tardo pomeriggio sono riuscita a levarmelo dai piedi: così sono andata a fare la spesa col Pupo. Ahimè, il nostro amato supermercato Crai era chiuso (come dargli torto, visto che era mercoledì pomeriggio...?), così abbiamo ripiegato su un discount piuttosto triste, che non offriva certo la stessa scelta, ma almeno aveva gli ingredienti per la ricetta che volevo collaudare questa sera. Anche perché sono pochissimi:
- 2 porri piccoli
- 2 peperoni piccoli (1 giallo e 1 rosso)
- 1 rotolo di pasta sfoglia pronta
- 1 confezione di ricotta
- 1 uovo
- qualche fetta di scamorza affumicata

Tornati a casa con queste poche cose, il Pupo è andato a farsi una passeggiata, ché anche lui era rimasto in casa tutto il giorno a lavorare e aveva bisogno di sgranchirsi, mentre io mi sono messa ai fornelli.
Ecco come ho fatto.
Ho tagliato a rondelle i porri, dopo averli mondati e lavati, e li ho rosolati in pochissimo olio e un po' d'acqua; poi li ho salati. Ho tagliato a dadini i peperoni, li ho arrostiti in olio non troppo a lungo, così da lasciarli un po' croccanti, e li ho salati. Dopodiché ho sbattuto l'uovo col sale, ci ho mescolato la ricotta, i porri a rondelle e i dadini di peperone. Ho steso la pasta sfoglia su una teglia, l'ho farcita con il ripieno di ricotta, uovo, porri e peperoni; infine, ho disposto sul ripieno le fette di scamorza affumicata. Ho infornato per 20-30 minuti (dipende dal forno: quello che c'è qui è un disastro, perché non cuoce bene sotto, ma in compenso brucia sopra!).

Intanto che la torta salata cuoceva nel forno e in attesa che il Pupo tornasse dalla passeggiata, mi sono versata un  Analcolico Biondo che fa Impazzire il Mondo, ho messo qualche quadrotto croccante di pane in una ciotolina e mi sono piazzata fuori in giardino a godermi l'happy hour di campagna: decisamente gradevole!

Ma come passa in fretta il tempo, quando ci si fa un aperitivo rurale! Ecco che è tornato il Pupo. La torta nel frattempo è cotta (più sopra che sotto, ma pazienza...). Una foto al volo al risultato delle mie "fatiche" culinarie, ed eccoci a tavola a gustare questa torta, semplice, veloce, davvero niente male.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...